Categorie
articoli recenti

06/03/2018 BOLOGNA: PROSPETTIVE DEL MERCATO IMMOBILIARE PRIMO TRIMESTRE 2018

06/03/2018 BOLOGNA: PROSPETTIVE DEL MERCATO IMMOBILIARE PRIMO TRIMESTRE 2018

Le prospettive del mercato immobiliare bolognese sono piuttosto buone visto il consistente aumento delle transazioni registrato  nel  primo trimestre 2018  rispetto allo stesso periodo del 2017   che, con un + 8,8 %  ha confermato il trend al rialzo  iniziato nel 2013 e continuato fino ad oggi.  Come rilevato da Confabitare  –  associazione proprietari  immobiliari – delle circa  2.535    compravendite effettuate in città e provincia  nel primo trimestre 2018 , l’85,5% ovvero 2.167   sono relative a transazioni   di abitazioni, mentre la rimanente quota è ripartita tra il settore terziario (95 scambi) commerciale (150) produttivo (123  scambi).   Purtroppo però i prezzi delle case hanno continuato a scendere sia nel capoluogo -1,8%, che nella relativa provincia – 3%. Naturalmente si tratta di medie confermate un po’ in tutti  i quartieri del capoluogo, tuttavia è bene sottolineare che alcune zone nell’ultimo anno hanno subito un deprezzamento maggiore rispetto alla media come meglio indicato  nella tabella di seguito riportata:

 

 

      BOLOGNA:  ZONE MAGGIORMENTE DEPREZZATE Variazione 2017/2016
Roveri-Pilastro -10,3%,
Stazione – Filopanti – Via del Chiu -7,8%
Saffi -Santa Viola -7,2%,
Malpighi-Saragozza – Pepoli – Aldini -6,6%
Saragozza -5,9%
Marco Polo – Pescarola -4,7%
Matteotti – Piazza Unità -3,4%
   

 

 

Secondo le statistiche  rilevate da Confabitare   a Bologna  gli immobili posti in vendita o in affitto  sono  26.794 , di cui 18.691 in vendita e 8.103 in affitto. In  assoluto la zona  con il maggior numero di immobili in vendita o in affitto risulta essere il  Centro Storico con oltre 5.521 immobili .

In merito agli affitti, il Presidente di CONFABITARE Alberto Zanni, rileva che sempre più proprietari si lasciano attirare dalla novità degli “ Affitti brevi” che, seppure promettono maggiori redditività, gravano i proprietari stessi di una gestione molto impegnativa. Naturalmente l’ingresso di un numero sempre più rilevante di immobili destinati a locazioni temporanee, unita alla stringente attenzione dell’Agenzia dell’Entrate, sta creando i presupposti per una riduzione della redditività attesa.

Inoltre in  merito ai prezzi degli immobili  in vendita, Alberto Zanni rileva che l’aumento del 40% del numero delle compravendite ottenuto dal 2013 ad oggi, (tendenza confermata anche nel 1° trimestre 2018)   con un + 8,8 %,  è un segnale chiaro ed inequivocabile che la domanda di immobili è forte e continuativa e per la legge del mercato, quando la domanda sale anche i prezzi sono destinati ad aumentare.

 

Molta attenzione anche alla domanda di acquirenti interessati al mattone da investimento che hanno raggiunto il 20% degli acquirenti totali. Sempre più investitori stanno rientrando nel mercato immobiliare intenzionati ad acquistare piccoli immobili da porre a reddito e, considerati gli attuali rendimenti che sul residenziale si aggirano intorno al 5% lordo annuo (3% netto da  imposte e spese circa) al quale si dovrebbe aggiungere l’aumento dei prezzi del mattone, stimato prudenzialmente in almeno il 3% annuo nel prossimo futuro, pone l’investimento immobiliare al 1° posto tra quelli definibili “beni rifugio”. Evidentemente un Bot piuttosto che un BTP non possono competere con un mattone a basso costo come quello presente oggi in Italia e gli altri investimenti, alla luce dei recenti scandali finanziari e bancari, hanno rimesso al centro delle attenzioni dei piccoli e medi investitore il non più “caro e vecchio” immobile.

 

Per verificare prezzi e redditività abbiamo pensato di proporre la seguente tabella :

 

TABELLA PREZZI MEDI AL MQ PER IMMOBILI RESIDENZIALI IN CONDIZIONI ABITABILI (CLASSE G)

Zone Vendita (€/m²) Affitto (€/m² al mese)
Centro Storico 2.750 10,5
San Donato, Fiera 1.700 7,5
Murri 2.500 8,5
Mazzini, Fossolo, Savena 1.800 7,5
Massarenti,Sant’Orsola e Malpighi 2.000 9
Toscana, San Ruffillo 1.800 7,5
Colli, San Mamolo, San Luca 2.400 9
Bolognina, Arcoveggio 1.700 9,5
Lame, Zanardi, Pescarola 1.600 6,5
Saffi, Santa Viola 1.800 9
Barca, Battindarno, 1.700 7
Borgo Panigale, Casteldebole 1.600 7
Costa, Saragozza 2.200 8,5
Corticella 1.600 7
       

 

 

 

              Osservatorio

Mercato  immobiliare    Confabitare

No Comments

Post A Comment